Smart working: come trasformare la casa in ufficio

Negli ultimi giorni almeno 560.000 lavoratori sono stati obbligati a lavorare da casa per cercare di diminuire il contagio di questo bruttissimo Covid-19.

Nasce così uno dei più grandi esperimenti di “lavoro agile” mai fatti in Italia e tantissime sono anche le domande che i lavoratori si pongono: come mi organizzo? Quali sono le regole?

Diciamo che il termine stesso indica che è lasciato alla singola persona trovare il miglior modo per organizzarsi in modo da raggiungere gli obiettivi prefissati con il proprio datore di lavoro.

Come fare quindi per rendere una stanza di casa il luogo ideale per ottenere i migliori risultati? Cercherò di dare qualche consiglio per riorganizzare il vostro spazio come in ufficio e perchè no, ancora ancora meglio!

smart-working

CONNESSIONE: Verifica innanzi tutto di avere una buona connessione perché sarà fondamentale per permettervi di lavorare in tranquillità. Dover aspettare i download e essere continuamente interrotti rischia di diventare un forte fattore di stress.

SPAZIO: Premuratevi di stare in un ambiente ordinato e se possibile non in stanze sovraccariche di elementi che vi possano distrarre (per esempio meglio lavorare lontani dagli scaffali aperti in cucina) ne in camera da letto perché rischiereste di non distinguere più il momento del riposo da quello del lavor

LUCE: Scegliete un luogo della casa ben illuminato e tranquillo (se avete dei bimbi possibilmente una stanza chiusa) e assicuratevi che l’illuminazione artificiale sia abbastanza, altrimenti dotatevi di una lampada da scrivani

SCRIVANIA: Individuate un tavolo o un piano da allestire come se fosse la vostra scrivania in ufficio (l’altezza corretta del piano di lavoro è 72-74 cm). Pulitelo, liberatelo e appoggiate solo gli strumenti di lavoro necessari (pc, block notes, telefono, portamatite…). Per non affaticare gli occhi è bene posizionare il monitor del pc lateralmente rispetto alla finestra così da non avere riflessi fastidiosi.

SEDUTA: Procuratevi una sedia confortevole che vi consenta di tenere una postura corretta e non andare a letto col mal di schiena (no agli sgabelli, si ad una sedia con i braccioli, se regolabile ancora meglio). Se riuscite a poggiare i gomiti sul tavolo siamo già a buon punto.

COMFORT: Scegliete un elemento che vi rassereni e che vi piaccia per completare il vostro spazio così da renderlo confortevole e stimolante (ad esempio un quadro oppure una pianta)

 
smart-working

Ora che hai creato il tuo ufficio ideale sei pronto per dare il massimo e mi raccomando ricordati di non perdere le normali abitudini: vestiti come se dovessi uscire, prenditi le giuste pause (scandisci la giornata per non rischiare di perdere tempo o farti distrarre), mangia sano (no agli spuntini ogni ora)

Fissa i tuoi obiettivi e vedrai che raggiungerli sarà più semplice di quanto lo sia in ufficio.

Buon lavoro!

 
smart-working
Se ti è piaciuto l'articolo condividilo!
Open chat